Le solite bufale dell’informazione

Raccontare delle balle non costa niente

Per caso ci e’ capitato di trovare sul web un vecchio articolo

Dove chi scrive, raccoglie le frasi di una certa Sonia, nome d’arte ovviamente, la quale spiega che sul sito Escort Roma, senza pero’ indicare quale e molto genericamente, sono presenti circa 15 mila annunci personali. Ora anche un ragazzino di 14 anni capisce che questa cifra puo’ essere paragonabile ad un numero di abitanti di un qualsiasi comune di periferia o alla capienza di uno stadio di serie B, per cui siamo andati a vedere e a cercare tutti i siti che pubblicano annunci della Capitale sinceramente non abbiamo trovato nessun sito cosi capiente di annunci solo per una citta’, ma potete cercarli anche voi e guardare se all’interno ci sta tanta roba cosi come dice lei.

L’articolo prosegue con il racconto oramai tipico da fotocopia e scontato come tanti altri in merito all’argomento, ovvero sia casalinghe, studentesse e donne senza senza lavoro che mantenersi fanno questa vita, colpa della crisi, di separazioni famigliari, perdita di lavoro ecc…ma piu’ in basso e nella parte finale, ci sono due cose che stonano e non poco a nostro parere: 1-una riferita all’Agenzia delle Entrate 2- l’altra e’ Monica studentessa, altro nome d’arte, anche lei intervistata la quale dice di studiare fino alle ore 16 e da li in poi si siede nei tavolini dei bar piu rinomati della Capitale per adescare i suoi clienti, i quali sono sempre molto generosi e arrivare a parlare addirittura a somme di 6000 euro a serata, se sono 2-3 amici che si vogliono divertire. Ora per la prima, Agenzie delle Entrate, state pure tranquilli che queste persone non li vanno a versare in banca dopo tutto il can can mediatico televisivo e cartaceo che si e’ fatto attorno argomento, idem dicasi anche per altre situazioni di differente tipologia dove con lo spaventare ed intimidire poi si arriva a questi risultati, ovvero sia nascondere il tutto e non far vedere proprio nulla, in virtu’ del fatto che oggi lo Stato italiano ha libero accesso ai conti correnti per cui se pensavano di aver prodotto qualcosa per l’evasione fiscale, si sono sbagliati di grosso e gli effetti opposti si stanno gia notando.

Per la seconda invece c’e da dire che a certe bufale non crede piu nessuno in merito all’argomento trattato e siamo convinti che una Escort navigata ai tempi di oggi, leggendo quell’articolo si farebbe una risata cavallina smentendo il tutto in modo perentorio e categorico, cosi come non importa fornire smentite per quanto riguarda la mole degli annunci presenti nei siti, basta guardare in internet per rendersene conto. Tutto questo per dire che le bufale su questo argomento oramai servono solamente per fare odience e carpire l’attenzione della gente, per vendere qualcosina in piu’ e  guadagnare effetto su opinione pubblica, vedi i casi di scandali capitati in Italia senza fare nomi, che vanno da Politici ad appalti sul terremoto, giornali che hanno scritto per mesi per le stesse cose rigirandole come una manica di camicia producendo gli stessi risultati, ovvero sia fiumi di inchiostro per vendere senza aggiungere e dire nulla di nuovo.

Ci si mette pure la televisione a fare da cassa di risonanza con servizi che ben poco hanno a che fare con la realta’, basta pensare a certi filmati che parlano di incassi stratosferici per queste ragazze che fanno le Escort con vita da favola, locali alla moda, macchine di lusso, barche e chi piu ne ha ne metta, servizi gonfiati e creati ad arte per stupire le persone, per indignare le stesse parlando di tanti soldi senza alcuna fatica quando oggi in certe famiglie italiane non si ha lavoro ne per lui ne per lei, non si ha nulla da mangiare e manco i soldi per pagare la luce, acqua e gas, per cui al buio in una vita di stenti dove nessuno ti aiuta. La realta’ invece e’ ben altra ma nessuno chissa perche’ ne vuole parlare, molto probabilmente crea imbarazzo per certi versi  evitando cosi di evidenziare altre problematiche ovvero il fatto di essere studentesse ma di non avere alle spalle una famiglia in grado di sostenere il tutto, di arrivare da una provincia del sud ma anche del nord e trovarsi di fronte a spese quotidiane insostenibili, perdere anni di studio senza aver concluso nulla di fatto e per non ritornarsene a casa con la coda fra le gambe senza subire situazioni umilianti, ed ecco che si cercano alternative per poter andare avanti dove la prima e’ proprio questa, quindi tutto cio’ si racchiude e si identifica in una sola parola: necessita’.

Lo stesso dicasi per le donne sposate o separate dai mariti, oppure quelle che dopo tanto cercare non trovano nulla  e se anche nel caso lo trovassero questo benedetto lavoro sarebbe sottopagato, magari in nero per quattro soldi che non basterebbero neanche per comperarsi un panino. Questo ce lo raccontava una ragazza Escort italiana di 35 anni, nome d’arte Nina o Nikol, laureata con un curriculum di lavoro aziendale come segretaria generica che tutto sommato le poteva stare bene perche’ a fine mese bene o male ci arrivava, ma poi 5 anni fa’ l’azienda chiude e da li comincia la via crucis per trovare un altro lavoro, per cui dopo 1 anno e mezzo senza soldi, aiutata dai genitori si e’ vista costretta a cambiare strada e fare di necessita virtu ( necessita’ = virtu’  bella frase in questo caso, vi pare?  ) e grazie al cielo-diceva lei nel suo racconto-la natura mi ha dato un fisico tutto sommato piacevole, non sono poi cosi male rispetto ad altre ragazze della mia eta’ e questo mi aiuta molto nelle relazioni interpersonali ad attirare gli uomini per sbarcare il lunario, altro che vestiti, scarpe, macchine o gioielli, qui si parla di mantenersi e di arrivare a fine mese per poter pagare le bollette e pensando ad altre mie amiche sposate o con fidanzato, le cui situazioni sono cambiate nel tempo per motivi di soldi, separazioni, perdita di lavoro e quant’altro, il discorso comincia a farsi serio per alcune di loro e tal proposito, visto che sono piu navigata, mi hanno chiesto determinati consigli per come fare e dove andare.

Ti posso assicurare, diceva sempre lei, che a nessuna piace fare questo mestiere, chiamiamolo cosi, fatto salvo per quelle che hanno deciso di intraprendere volutamente questa strada, qualsiasi donna cerca di farsi una famiglia e avere una vita tranquilla ma oggi e’ diventato impossibile con tutto quello che sta capitando in questo paese. Questo che abbiamo riportato e’ solamente un caso venuto a nostra conoscenza proprio perche’ ce l’hanno raccontato e vogliamo credere a questa ragazza,  ma quanti ce ne stanno di casi come questi in Italia, quindi un solo aspetto raccontato in modo confidenziale che risulta essere ben altra cosa rispetto ai servizi televisivi gonfiati di stupidaggini e qualunquismi gratuiti, un caso con una sfumatura di vita quotidiana e chissa’ quante altre sfumature ci stanno nel mezzo, questo non dicono o non vogliono dire alla televisione e sui giornali, questo la gente non lo deve sapere e alla fine si vanno scrivere cose volute da altre persone e potete ben immaginare chi sono queste, niente altro che i padroni dell’informazione in generale o meglio sempre gli stessi, quindi la regola e’: Leggete e state attenti a quello che vi raccontiamo, questa e’ la verita’! oppure se preferite: Fate quello che vi diciamo di fare e non fate quello che facciamo noi!. La domanda e’: siamo nel 2015  secondo voi e’ cambiato qualcosa?