Expo 2015

Succede ad Expo 2015

Tanto prima o poi doveva capitare e ce l’aspettavamo pure

Bella storia quella dell’acqua alta di Venezia, una barriera denominata Mose cominciata 28 anni fa’ e a tutt’ora non volutamente finita, ovvio! Il perche’ l’abbiamo letto dai giornali e sentito su varie reti TV, quindi niente di nuovo sotto il sole nel Bel Paese dove tutto funziona e meraviglia basta ogni mettere dell’olio nei punti giusti, uno di questi nei settori della Guardia di Finanza e l’altro manco a dirlo nei settori della Politica e si va avanti per decenni ad intascare soldi pubblici, senza fatica e a dividerli con la cricca che a quanto pare in questo caso supera le 130 unita’ di persone, quindi un bell’indotto e un bel pacchetto di magna-magna, senza contare poi altri discorsi riguardanti le escort di zona, passate di mano in mano per regali e contentini vari ad amici e limitrofi, questo per stare solo nei regali di poco costo il resto sono milioni di euro intascati e a tutt’oggi stanno chiedendo altri milioni per poter finire. Uno spettacolo non c’e’ che dire!

L’altra come ben sapete riguarda l’EXPO di Milano, un complesso di migliaia di metri quadri fra capannoni, strade, parcheggi, ferrovie e nuove tangenziali per creare la viabilita’ ad mostra internazionale che si pensa possa ospitare nel 2015 all’incirca una 20 ventina di milioni di pubblico provenienti da ogni parte dell’Europa, ma anche qui si e’ scoperchiato il pentolone ed e’ saltato fuori di tutto e di piu’, senza contare che con gli stessi procedimenti di tangentopoli come nell’altro caso del Mose, le escort di zona Milano erano regali per le stesse situazioni, quindi dei pacchetti da usare per divertimento personale dopo aver intascato il malloppo di tangente milionaria.

L’ultima vicenda e’ recente ed e’ di questi giorni, riguarda Napoli, dove per coprire i controlli venivano fornite a persone sempre della Guardia di Finanza soldi, barche ed escort ad un colonnello e un vicebrigadiere, cosi recita l’articolo di affariitaliani.it, con telefonate addirittura ad un famoso calciatore della nazionale di queste parti, quindi anche qui un intreccio di affari, soldi e di donne che oramai e’ diventato l’emblema di questa Italia, rotta e corrotta, con le pezze nel fondo schiena per quanto riguarda certe persone che non hanno un lavoro e se anche ce l’hanno, fanno fatica a stare a galla.

Quindi come potremmo mettere insieme queste tre situazioni se non la comune chiave della parola escort, diventata quella piu amata dagli italiani in particolare a certi livelli, magari escort insospettabili facenti parti di un certo giro, che non si trovano in nessuna pubblicita’ sia in internet che sui giornali, presentate solo per questioni di grossi affari e a determinati prezzi a quanto si evince, solo per una serata con cena e dopocena. C’e’ qualcuno che spera che questa sia la volta buona per dare una sistemata definitiva a tutto l’insieme, ma non crediamo proprio che finisca cosi la corruzione fin tanto che ci saranno livelli di potere tali da non essere mai controllati ed uno di questi e’ proprio il braccio armato dello Stato che colpisce i piccoli e si intasca i soldi dai grandi. Ognuno se ne tragga le proprie conclusioni ma alla fine le escort oggi le trovi dappertutto.