Concorrenza sulle escort in Cina

Le ragazze cinesi sono ovunque

Una concorrenza molto forte per massaggi e altro ancora

Il fattore Cina in Italia e nel resto del mondo si sta facendo sentire sotto ogni profilo, economico in primis. Incredibilmente nella terra di Confucio riescono a riprodurre qualsiasi cosa. Si sa che a Pechino esistano interi supermercati stracolmi di marche contraffatte. Insomma, i cinesi clonano tutto, anche le idee.

Visto che il fenomeno escort stava spopolando in Italia, una donna cinese di quarantotto anni ha pensato di mettere su un giro tutto suo. Assieme a un italiano sarebbe riuscita a creare due case d’appuntamento in pieno stile orientale, con tanto di escort cinesi. Tutto ciò però è stato smascherato ed ha richiesto recentemente l’intervento delle forze dell’ordine in quel di Genova, nei quartieri di Marassi e San Fruttuoso, dopo un’indagine iniziata molto tempo addietro.

Come leggiamo nell’articolo ripreso da ilsecoloxix.it i carabinieri hanno arrestato due persone, mentre risultano essere una decina i denunciati. All’interno delle abitazioni vi erano migliaia di profilattici di fabbricazione cinese e altrettanti farmaci contraccettivi sempre di marca asiatica. Come se non bastasse molte delle ragazze che si trovavano ad accogliere i clienti erano prive di permesso di soggiorno, clandestine. Ora la donna cinese e l’uomo italiano che la aiutava a gestire i guadagni dovranno rispondere di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, due reati non da poco. Questo succede quando terzi entrano nei lucri del meretricio.

La legge prevede anche una certa tolleranza per certi versi, tranne che in casi come questo dove vi è un’altra persona a gestire tutti i guadagni e a prender soldi gestendo gli affari senza “sporcarsi le mani”. E non era una battuta. Triste la situazione di tante ragazze di strada, costrette a svolgere questo lavoro assurdo. Sono queste realtà che poi ci fanno chiudere gli occhi anche di fronte a chi il lavoro di escort lo fa per sé, per piacere e per soldi. Come tutto si fa del resto.